A spasso tra i secoli della Roma Imperiale

STORIA - ROMA

Una passeggiata tra le bellezze più antiche della città Eterna. Da Piazza del Campidoglio e la vista sul Foro Romano, al circo Massimo e il Colle Aventino, per finire il simbolo della storia di Roma, il Colle Aventino, per finire il simbolo della storia di Roma, il Colosseo.

Le meraviglie di Piazza del Campidoglio sono il simbolo indiscusso della Roma Imperiale. L’imponente Piazza del Campidoglio è situata nel Colle Campidoglio, fu progettata da Michelangelo Buonarroti nel 1534, il suo progetto fu poi terminato dal successore Giacomo della Porta. Michelangelo riuscì a spostare l’orientamento della piazza orientandola verso la Basilica di San Pietro.
Passeggiando per le vie della capitale, è possibile giungere a Piazza del Campidoglio da piazza Aracoeli, da qui si apre una maestosa Cordonata, una sorta di scalinata, alla base della quale si mostrano due maestosi Leoni egiziani, che sembrano aprire il percorso verso il Campidoglio.
Al centro della piazza del Campidoglio si erge la statua equina di Marco Aurelio realizzata in bronzo dorato, la statua originale, adesso conservata nei Musei Capitolini, fu sostituita da una copia. Nella piazza sorgono edifici imponenti tra cui Palazzo Nuovo nel cui cortile è possibile ammirare la straordinaria statua di Morforio, Palazzo dei Conservatori e per finire Palazzo Senatorio. Al loro interno vi sono le sedi dei Musei Capitolini.

Foro Romano
Proseguendo la passeggiata per le vie romane, in prossimità di Piazza del Campidoglio è possibile ammirare i Fori Romani: un vasto territorio dove tra il 46 a.C e il 113 d.C. gli Imperatori Romani avevano fatto erigere edifici al centro della città antica, nei quali venivano gestite le attività politiche, economiche e religiose.
Il Foro Romano è adesso un’area archeologica che comprende un vasto territorio racchiuso tra il Campidoglio, il Palatino, via dei Fori Imperiali e il Colosseo.
Per visitare le meraviglie del Foro Romano è possibile intraprendere una visita guidata, si ricorda che ogni prima domenica del mese l’ingresso a monumenti e musei è gratuito per tutti. Se si preferisce visitare il Foro durante la settimana il biglietto d’ingresso è di 12 euro, dal 2 gennaio al 15 febbraio le visite si svolgeranno nei seguenti orari:

8:30 - 16:30 da ottobre a febbraio;
8:30 - 17 dal 16 marzo a l’ultimo sabato di marzo;
8:30 - 19 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto;
8:30 - 19:30 dal 1 settembre al 30 settembre;
8:30 - 8:30 1 ottobre al 26 ottobre.

Si ricorda che la biglietteria chiude un’ora prima dell'orario di chiusura della zona visitabile. Il biglietto acquistato comprende la visita al Palatino e al Colosseo e ha validità di due giorni.

Circo Massimo
Lungo circa 600 metri e largo 140 è il circo più grande mai creato dall’uomo, può ospitare fino a 250 mila persone, esso era la sede dedicata alle corse di cavalli e ai giochi degli antichi romani, ma anche luogo di scambio commerciale e centro ricreativo. Qui vennero edificati palazzi, colonne e statue dedicate al dio Sole.
Oggi il Circo Massimo, situato ai piedi del Palatino, è il luogo nel quale vengono svolti eventi musicali e sportivi che prevedono un grande afflusso di spettatori. Concerti come quelli di Laura Pausini e Tiziano Ferro.
Al suo interno è possibile ammirare le basi dell’Arco di Tito, l’area della Torre Moletta. Una scala interna all’area accede ad un punto più elevato del Circo Massimo, dal quale si può godere di un panorama mozzafiato. La leggenda vuole che in questa sede sia avvenuto il famoso Ratto delle Sabine.

La visita al Circo Massimo è possibile da via del Circo Massimo dal martedì al venerdì, la prenotazione è obbligatoria solamente per gruppi composti al massimo da 30 persone. La prenotazione va fatta chiamando il numero 060608 sabato e domenica l’ingresso è dalle 10 alle 16. Giorno di chiusura è lunedì.

Il costo del biglietto intero è di 5 euro per i non residenti e 4 per i residenti; ridotto non residenti 4 euro; ridotto residenti 3 euro.

Colle Aventino
È uno dei sette Colli su cui venne fondata la città di Roma, il più esposto a sud, tra i sette è il più difficile da accedere. Per le sue incommensurabili bellezze il Colle Aventino ha ispirato numerosi poeti come Mazzini, D’annunzio e Carducci.
Molti studiosi fanno risalire il nome del Colle agli aves ovvero uccelli, poiché Remo scelse proprio questo colle per avvistarli.
Durante la monarchia romana, l’Aventino fu scelto come dimora in cui i plebei iniziarono a costruire le loro residenze, grazie alla vicinanza al fiume Tevere questo Colle si è sempre contraddistinto per il suo carattere popolare e folkloristico.
Durante il periodo imperiale quando le famiglie patrizie iniziarono a costruire lussuose residenze ed eleganti ville il Colle cominciò a migliorare. Con il passare dei secoli la bellezza del Colle Aventino viene impreziosita da numerose chiese come quella di Santa Prisca e Santa Sabina e basiliche di Santo Bonifacio e Sant’Alessio.

Un suggestivo luogo da visitare è il Giardino degli Aranci appartenuto alla famiglia romana dei Savelli, costruito in epoca moderna. Passeggiare all’interno del giardino è molto gradevole, si viene avvolti da una sensazione di benessere anche grazie all’odore dei frutti coltivati nel giardino. In cima al Colle è possibile ammirare la Villa del Gran Priorato di Malta, edificio avvolto da misteriosi intrecci mitici e storici. Giunti a questo punto non bisogna perdere l’occasione di guardare attraverso il buco della serratura del portone della villa, per godere la vista della cupola di San Pietro da un punto suggestivo. Altro luogo incantevole è il Roseto comunale sull’Aventino un giardino che nel mese di maggio presenta oltre 1100 esemplari di profumate e colorate rose. L’ingresso al Roseto sito in via Valle Murcia è libero e gratuito.

Il simbolo di Roma, il Colosseo
Lo straordinario Colosseo si trova al centro della città di Roma è l’anfiteatro più grande al mondo, conosciuto anticamente come Anphiteatrum Flavium è stato costruito a partire dal 80 d.C.
Esso è indiscutibilmente il simbolo della Roma antica ma anche della Roma di oggi. Nel 1980 è stato indicato come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e nel 2007 è stato inserito come una delle Nuove sette meraviglie del mondo. Anticamente era la sede nella quale avvenivano le lotte dei Gladiatori.

Il Colosseo è aperto tutti i giorni: 8:30 - 16:30 da ottobre a febbraio; 8:30 - 17 dal 16 marzo all’ultimo sabato di marzo; 8:30 - 19 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto; 8:30 - 19:30 dal 1 settembre al 30 settembre; 8:30 - 18:30 1 ottobre al 26 ottobre. Il costo è di 18 euro.

4 Recensioni StelleStelleStelleStelleStelle

Armando - MilanoStelleStelleStelleStelleStelle
febbraio 2018

Mi capita spesso di recarmi a Roma per lavoro, nei momenti liberi mi piace passeggiare in Piazza del Campidoglio, è davvero una piazza storica bella da vedere, i suoi musei sono interessanti e istruttivi.

Paolo - PisaStelleStelleStelleStelleStelle
febbraio 2018

Il Colosseo è davvero immenso e straordinario, non avevo mai visitato un luogo così enorme, esaustiva la guida!

Carlo - ForlìStelleStelleStelleStelleStelle
dicembre 2017

Ho portato la mia famiglia a visitare i Fori Romani il percorso è un po' lungo ma vale la pena, certo un po' pesante per i più piccoli. Sembra di tornare indietro nel tempo, una sensazione unica.

Francesca - RomaStelleStelleStelleStelleStelle
settembre 2017

Amo la mia città e amo soprattutto percorrere i viali del Roseto, non perdo l'occasione per fare un giro con le amiche, è rilassante e piacevole.

Recenti

Relais Condotti Palace
Roma - Piazza di Spagna
Relais Condotti Palace
Blog-Condotti-Hotel-Condotti-Roma
GIRO IN BICICLETTA - ROMA
Roma da pedalare

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Stay Inn Rome, ideale per scoprire Roma grazie alla sua posizione strategica.

Scopri Stay Inn Rome

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO